L’Amministrazione motiva la scelta di aver tolto il prosciutto e la carne di maiale dal menù della mensa scolastica “per una dieta sana, equilibrata e bilanciata”.

Una mensa scolastica più sana

Le polemiche sono nate qualche giorno fa quando è entrato in vigore il menù invernale. Nella lista sono presenti pinzimonio di verdure, cous cous ma non il prosciutto, né la carne di maiale. Aspetto che aveva fatto imbufalire i genitori, ma anche la Lega.  L’Amministrazione, però, attraverso un comunicato stampa, ha rigettato le accuse. “La scelta è solo per garantire un menù sano, equilibrato e bilanciato, che rispetti i parametri definiti dalle linee guida della Regione”, ha detto il sindaco Caterina Molinari.

I motivi della scelta

Sul caso è intervenuta anche l’azienda che garantisce il servizio mensa a scuola, dichiarando di aver sviluppato i menù in questione grazie alla propria esperienza professionale di più di cinquant’anni nel campo della ristorazione collettiva.  Il Comune ha dapprima sottoposto il menù ad Ats Milano e dopo alcune modifiche, recepite dal gestore, ha espresso parere positivo.

L’Amministrazione apre le porte al dialogo

Nel comunicato l’Amministrazione comunale, di concerto con il gestore del servizio, si è comunque detta “disponibile al confronto con la costituenda Commissione Mensa, organo rappresentativo delle famiglie, per valutare eventuali accorgimenti che rispettino comunque i parametri definiti dall’ente sanitario preposto”.

Leggi anche:  Paura per un anziano ciclista travolto

Clicca qui per tornare alla home page e leggere le altre notizie del giorno.