Le aule inagibili delle elementari restano tali finché la situazione non sarà chiara.

Aule inagibili, un mese per il primo passo

Ci vorranno circa quattro settimane per poter aprire almeno due delle quattro aule della nuova ala delle scuole elementari di Inzago. I tecnici, infatti, hanno riscontrato il legno ammalorato nei montanti, ma serviranno altre analisi per capire come è messa la struttura.

“Nessun rischio crollo”

E’ l’assessore Paolo Camagni a raccontare l’esito dell’incontro. “E’ emerso che c’è bisogno di effettuare una termografia per appurare lo stato dei montanti – ha detto – Alcuni, infatti, sono stati visti durante il sopralluogo dopo aver rimosso parte del cartongesso, ma è necessario sapere se c’è ancora del materiale bagnato o meno. Comunque non c’è un imminente pericolo di crollo”.

Scuola in difficoltà

L’assessore ammette che ci sono delle difficoltà. “Stiamo lavorando a braccetto con la scuola e capiamo il disagio, in particolare di questo mese – ha sottolineato – Ma, come ci ha riferito il dirigente, una volta che almeno due aule torneranno a essere utilizzabili la situazione sarà più governabile”.
Verrà a breve programmato un incontro con i genitori. Le aule resteranno chiuse finché non sarà certificato che sono sicure.

Leggi anche:  Coop Lombardia: quarant'anni a fianco delle scuole

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.