Bando periferie, caos sui lavori nelle stazioni delle metro. Parevano in un primo momento rinviati gli interventi per abbattere le barriere architettoniche sulla linea verde.

Bando periferie, lavori bloccati

Tra le opere rinviate  al 2020 in un primo momento sembravano esserci anche quelle relative al superamento delle barriere architettoniche nelle stazioni della linea metropolitana nei Comuni di Bussero, Cernusco sul Naviglio, Cassina de’ Pecchi, Gorgonzola, Gessate, Vimodrone. Oltre a tre interventi che erano stati programmati a Vimodrone: la riqualificazione degli edifici di edilizia residenziale popolare, il giardino di Cascina Tre Fontanili e il sentiero che avrebbe dovuto collegare la stazione di Cascina Burrona con il resto della città.

L’annuncio dell’assessore milanese Maran

“Nel Dl Milleproroghe il Governo ha rinviato tutti i 2.1 miliardi stanziati dal Governo Renzi per le periferie al 2020, nonostante si trattasse di interventi con convenzioni già sottoscritte (nel caso di Milano a dicembre 2017) su opere che stanno per partire”. Lo ha annunciato pochi minuti fa l’assessore all’Urbanistica del Comune di Milano Pierfrancesco Maran.

“Non sappiamo cosa succederà”

“Noi oggi non siamo in grado di dare ai milanesi certezze su cosa accadrà alle opere finanziate dal Governo perchè abbiamo appreso la cosa da notizie stampa e credo che sia indispensabile che il Governo spieghi se i cittadini dovranno attendere due anni in più o queste risorse son proprio volate via e dovremo cercare altre strade di finanziamento”, ha aggiunto Maran.

“Una sola domanda: perché?”

“Io ho una sola domanda, perché? – ha detto l’assessore – Perché bloccare quello che era il più grande investimento in periferie della storia del Paese? Solo perché lo avevano deciso Renzi e il PD? Perché bloccare opere in avanzato stato di progettazione, pronte alla gara? Perché ogni volta che toccano qualcosa questi signori fermano appalti, opere, lavoro e sviluppo?”.

“Sembrava tutto fatto…”

Amara la reazione del sindaco di Vimodrone Dario Veneroni. “Anche Vimodrone dovrà aspettare – ha rimarcato -. Sembrava già fatto. Quattro progetti finanziati. Invece. Grazie al governo Lega e 5 Stelle. I Vimodronesi vi ringraziano. Queste sono le azioni incomprensibili ai più”.

Leggi anche:  Potatura alberi nel parcheggio della scuola media

A FARE CHIAREZZA E’ INTERVENUTA CITTA’ METROPOLITANA CHE HA RASSICURATO SULLO SVOLGIMENTO DEI LAVORI

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI