Capaci di incidere sul lavoro sotto diversi aspetti, le scrivanie per ufficio sono da sempre uno dei principali elementi d’arredo in ambito professionale. Da una parte concorrono a definire, agli occhi dei clienti e degli stessi professionisti e dipendenti, l’immagine aziendale. Dall’altra condizionano la produttività e vengono sviluppate appositamente per la soddisfazione di esigenze che variano a seconda del contesto lavorativo. 

Scrivania per arredo ufficio: ecco quale scegliere e soprattutto perché

Uno degli errori più frequenti nella selezione di scrivanie per ufficio coincide con la valutazione del design, solo in termini estetici, come uno dei criteri prioritari. Nonostante la gradevolezza resti un tema rilevante, sono le esigenze lavorative il punto di partenza. 

L’acquirente deve identificare anzitutto l’ambiente in cui andrà collocata la scrivania. Sul mercato sono presenti diverse tipologie di prodotti: scrivanie per eventi, per segreterie, comparti amministrativi, direzionali, reparti tecnici, eccetera. 

Della destinazione d’uso fa parte anche la determinazione degli spazi disponibili. Va scelta una scrivania in grado di fornire esattamente lo spazio necessario, a seconda delle attività lavorative previste e dell’organizzazione globale dell’ufficio. 

La scrivania accompagna ore e ore di intenso lavoro ogni giorno, sarebbe assurdo trascurarne l’ergonomia. Una postura sbagliata può del resto condurre a fastidiose problematiche di salute. E che la materia sia da considerare con il dovuto scrupolo, lo dimostrano i vincoli legislativi attinenti alla sicurezza sul posto di lavoro: è necessario, ad esempio, che la scrivania assicuri una distanza dal monitor del PC di almeno 50 cm. 

Nella progettazione dell’arredamento vanno poi individuati gli accessori che hanno un’utilità nello svolgimento del lavoro e una diretta attinenza con la scrivania. Possono essere indispensabili una cassettiera, dei porta oggetti, una lampada, eccetera. 

Meglio evitare prodotti anonimi. Le migliori scrivanie hanno un design riuscito: sono accattivanti e piacevoli, garantendo, allo stesso tempo, resistenza nel corso degli anni ed ergonomia. Come già accennato, è anche l’arredo a comunicare l’immagine dell’azienda. 

L’importanza di rivolgersi a operatori specializzati nell’arredamento ufficio

Il budget inevitabilmente limita le opzioni da valutare, ma la spesa da sostenere va considerata come un investimento, compiuto dall’azienda o dal professionista, proiettato negli anni e utile alle performance. L’opzione più economica è spesso quella meno conveniente, perché non riflette i criteri di valutazione elencati e avrà un impatto negativo sull’efficienza. 

Malgrado sul mercato ci siano tantissimi operatori del settore dell’arredo che propongono scrivanie per ufficio, solo quelli che hanno maturato anni di specializzazione nel campo dell’arredamento per uffici (e altre realtà produttive) hanno le competenze per la realizzazione di prodotti validi sotto più punti di vista.