Giovani e lavoro: si chiama MaxPodCoach ed è la nuova serie podcast e Youtube di Massimiliano Freddi, che sarà accessibile su Spotify e piattaforme podcast Apple e Google. Consigli e una dose di energia positiva per i giovani per realizzarsi nel lavoro ai tempi della crisi. Nonostante i consigli degli altri.

Giovani e lavoro sul Web

E’ stato lanciato ufficialmente nei giorni scorsi “MaxPodCoach”, un programma destinato ai giovani con un sogno nel cassetto. Attraverso una serie di audio podcast e video Youtube, trasmessi online il lunedì e il giovedì, i ragazzi avranno la possibilità di conoscere le testimonianze di coloro che sono riusciti a realizzare i loro obiettivi lavorativi.

Max Freddi

Nonostante la crisi e i tanti “bastoni tra le ruote”. Il fondatore e conduttore è il monzese Massimiliano Freddi, in arte Max, uno che conosce bene il mondo dei giovani e le sfide per affermarsi in quello degli adulti. Le numerose esperienze lavorative, nonostante la giovane età (è un classe 1981), e il frequente contatto con i giovani lo hanno reso sensibile alle difficoltà che questi incontrano al momento di realizzarsi sul piano lavorativo. Da qui l’idea di offrire la voce di incoraggiamento di chi ce l’ha fatta seguendo i propri obiettivi, malgrado quel che consigliavano gli altri.

Il progetto

“Mi sono stancato di sentire adulti che scoraggiano chi si sta affacciando verso il mondo del lavoro.”

Questo l’incipit del progetto di Max, che attualmente è consulente e sviluppatore di parchi a tema (in precedenza ha lavorato anche per Disneyland Paris), coach per Seth Godin’s altMBA, docente universitario e amministratore unico di un’azienda editrice di guide turistiche (il cui blog si chiama MaxGuide); un ragazzo cui piace sottolineare: “soprattutto, sono me stesso”. Ed infatti è la genuinità la cifra distintiva del progetto.

Su Buzzsprout

Le puntate saranno pubblicate sulla piattaforma Buzzsprout, poi rese disponibili in formato video su YouTube ed in formato audio su Spotify e sulle piattaforme podcast di Google e iTunes. Gli episodi del giovedì avranno la durata di circa 1 ora e, attraverso il format dell’intervista, esploreranno come avviare un percorso di studi poco convenzionale, iniziare una carriera lavorativa, permettere che il proprio talento diventi il proprio lavoro. Le storie di chi “è arrivato” a servizio di chi è “appena partito”.

Leggi anche:  Bonus pubblicità per le campagne sui giornali finalmente approvato

Su Youtube

Imprenditori, professionisti e altri freelance, di età variabile, riveleranno un po’ della loro esperienza personale e le scelte significative che li hanno condotti dove si trovano adesso; oppure parleranno dei passi pratici per avviare una partita IVA, per dimostrare che il percorso verso l’autonomia nel lavoro non è precluso. Chi seguirà i contenuti video YouTube conoscerà anche gli ambienti di lavoro degli intervistati, un altro modo per sentire più vicino quel “mondo degli adulti” che a volte terrorizza il giovane più disilluso e insicuro.

Format: 5 minuti

Le puntate del lunedì, di circa 5 minuti, ospiteranno invece le “pillole” di Max, estrapolate dalle interviste o dalla propria esperienza personale.

La durata degli episodi rivela una scelta coraggiosa, ma il conduttore ricorda che “non tutti i dubbi si risolvono in 5 minuti o in 5 episodi” e predica un po’ di pazienza.

Il progetto si rivolge ai giovani in età post istruzione superiore o universitaria e testimonia la possibilità di realizzarsi, nonostante il bombardamento mediatico sulla “crisi” e nonostante i consigli dei più grandi. Ma non solo. Parla anche agli educatori o alle figure di riferimento di questi “giovani”, che spesso appartengono ad un’altra generazione, e li aiuta a comprendere l’estremo dinamismo di un mercato del lavoro che mai come in questi anni si sta rivoluzionando.

“Lo faccio perché credo in questa generazione e nella sua capacità di generare un mondo più bello e ottimista – dice Max – Lo faccio gratis. Non si fa tutto per soldi e il migliore esempio che posso dare è comportarmi così in prima persona.”

Riferimenti responsabile ufficio stampa: press@maxpodcoach.it