Mezzo secolo di passione per fare belli i faresi, e non solo. «Confartigianato Imprese Bergamo» ha premiato con la medaglia d’argento e un attestato di merito Maria Tibaldi, per i 50 di attività artigiana.  Eccola qui sopra in una splendida foto in bianco e nero datata 1970.

La premiata Maria Tibaldi durante la premiazione

Maria Tibaldi premiata da Confartigianato

Mercoledì 11 è stato il presidente Giacinto Giambellini a consegnare l’ambito riconoscimento all’imprenditrice che oggi è titolare di un salone di bellezza  a Fara. Sabato scorso c’è poi stata una bella festa con familiari, collaboratori e clienti.

Attività storica

Ne ha fatta di strada da quel lontano 1963, quando ha iniziato come coadiuvante. Un solo obiettivo in testa: offrire a tutti la possibilità sentirsi belli, concedendosi servizi di alta qualità, senza essere obbligati ad andare in città. Poi il primo gradino nella scalata al successo, con l’apertura di una piccola bottega arredata con due poltrone, un casco e un solo lavatesta in via Locatelli, era il 1968. Oggi è diventata un elegante salone in via Pontirolo 25/B.

Leggi anche:  Girandola di docenti a scuola l'allarme della consigliera

Un sogno realizzato

«Non me l’aspettavo, i miei familiari mi hanno fatto una sorpresa – ha detto la 68enne – E’ una soddisfazione soprattutto perché ho realizzato il mio sogno di bambina: volevo fare questo lavoro per tutti ma con qualità. A 11 anni sono andata a imparare nel negozio di Carmelo Falcomatà, il mio maestro. Negli anni sono riuscita ad ampliare la mia attività pur seguendo la mia famiglia e, in questi anni di crisi, ho puntato sul rinnovamento».