«Genius: il grande Genio Italiano» è stato inaugurato venerdì scorso dalla prima classe in visita al centro commerciale Carosello. Ad attendere alunni e insegnati due scienziati d’eccezione.

Obiettivo studenti

“L’idea è quella di raccontare in modo coinvolgente ai ragazzi la nostra storia. L’Italia è stata la patria di grandi nomi ed è importante conoscere le loro invenzioni per affrontare il futuro nel modo migliore”.
Missione riuscita: i ragazzi hanno indossato i camici da scienziati e hanno viaggiato alla scoperta dell’eccellenza italiana tra canti ed esperimenti.

Viaggio nella storia

In cinque punti strategici del centro commerciale sono state allestite le aree. La prima dedicata ad Alessandro Volta, Carlo Rubbia e Alessandro Cruto.
Nei pressi della food court, il sistema solare e alcuni cannocchiali hanno conquistato i piccoli studenti: l’universo e i suoi misteri al centro con Galileo Galilei. Un’altra avvincente tappa del percorso Genius è dedicata alla scoperta della macchina da scrivere. Qui protagonisti Giuseppe Ravizza, Giovanni Caselli e Pier Giorgio Perotto. Quest’ultimo progettista della Olivetti, fu pioniere nell’informatica con l’innovativo programma 101, il primo esempio di personal computer. Un’altra tappa che ha conquistato visitatori di ogni età è stata quella dedicata a Eugenio Barsanti e Felice Matteucci in ambito meccanico, accanto a Aristide Faccioli che nel 1908 realizzò il primo aereo completamente italiano.
L’ultimo stand parla delle scoperte di Guglielmo Marconi e Antonio Meucci: dal telefono senza fili fino al primo prototipo.

Leggi anche:  Il Forex è una truffa o ci si può fidare?

Spettacolo fino all’11 marzo

«Fino all’11 marzo ospiteremo oltre 3000 bambini provenienti dai Comuni di Pioltello, Cernusco sul Naviglio, Sesto San Giovanni, Arcore, Carugate e Pessano con Bornago e altri Comuni del bacino d’utenza accompagnati da un centinaio di insegnanti» precisa la direzione.