Basiano scontro tra maggioranza e opposizione sul biogas di Masate. A portare l’argomento all’attenzione del parlamentino basianese è stata un’interpellanza presentata dalla minoranza.

Basiano scontro in Consiglio

Una seduta  del Consiglio incandescente. E’ stato scontro ieri sera, mercoledì, in aula tra la maggioranza e l’opposizione. Tema della seduta è stata un’interpellanza presentata dal gruppo di minoranza “Semplicemente” che chiedeva all’Amministrazione cosa intendesse fare sul fronte della possibile installazione di un impianto per la produzione di biometano a Masate e se fossero stato analizzato l’impatto sul territorio.

“Avremmo preferito più trasparenza”

Il sindaco Douglas De Franciscis ha risposto al documento spiegando come avrebbe preferito, da parte di Masate, un iter più trasparente con il coinvolgimento di tutti i sindaci della zona se non di tutti quelli dei Comuni cghe aderiscono a Cem, il consorzio che si occupa di rifiuti. “La possibile collocazione dell’impianto – ha osservato il primo cittadino – Preoccupa per la  vicinanza con le abitazioni. L’Amministrazione comunale di Basiano è in contatto con i sindaci della zona, cercheremo una linea comune e faremo valere la nostra contrarietà nelle varie sedi istituzionali”. De Franciscis ha anche parlato di un progetto nato senza una strategia e dell’impatto che potrà avere sulla popolazione.

“Strumentalizzate”, “Non potevate non sapere”

Dopo la risposta del sindaco gli animi si sono scaldati. Il capogruppo di “Semplicemente” Carlo Pennati ha infatti accusato la maggioranza di sapere dell’iter dell’impianto da tempo. “Quello che ha detto sull’impianto è condivisibile – ha osservato – Ma non potete dire di averlo scoperto 2 o 3 mesi fa. E’ tre anni che parlate con Masate della fusione come è possibile che questa storia non sia mai uscita”. Un’osservazione che ha fatto perdere le staffe al sindaco e al vice Stefania Solcia che hanno accusato la minoranza di strumentalizzare la questione del biogas. L’ultimo attacco alla maggioranza è arrivato dall’ex sindaco Paolo Moretti. “Capisco che siate in difficoltà – ha osservato – Noi quando abbiamo governato in Unione con Masate sapevamo tutto. Sono perplesso che ci troviamo a venti giorni da una scelta importante (il referendum sulla fusione, ndr)  e abbiamo due Amministrazioni che non si parlano tanto che non è uscita una cosa di questa portata”.

Leggi anche:  Niente controllo di vicinato, FdI attacca il sindaco