“Fa campagna elettorale coi soldi dei cittadini”. E’ bufera sulle lettere del sindaco di Liscate Alberto Fulgione. Ma lui si difende: “Tutto in regola, attacco pretestuoso di chi non ha argomenti”.

“Campagna elettorale coi soldi dei cittadini”. Bufera sulle lettere del sindaco

Il sindaco di Liscate Alberto Fulgione ha spedito nei giorni scorsi ai propri concittadini una lettera in cui annuncia la candidatura alle Regionali. Nulla di strano, solo che lo ha fatto con carta intestata e busta del Comune. E la cosa non è andata proprio giù agli avversari politici.

Critiche e un esposto

Silvia Sardone, candidata di Forza Italia, non ha usato mezze misure, parlando di campagna elettorale finanziata con soldi pubblici. Intanto un cittadino liscatese ha presentato un esposto al Corecom e alla Corte dei Conti.

“Attacco strumentale di chi non ha argomenti”

Fulgione però è sereno. “Un attacco strumentale di chi non può confrontarsi su temi concreti – ha bollato la questione – I cittadini liscatesi conoscono la mia totale onestà”.

Leggi anche:  Ferragosto 2019 cosa fare a Milano e in provincia

IL SERVIZIO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA DA DOMANI, SABATO 24 FEBBRAIO