Casa Pound a Cologno e Cernusco, ma in un caso protesta “vietata” agli antifascisti. A Cologno Monzese infatti, il gazebo organizzato da Partito democratico, Sinistra italiana e altri gruppi è stato proibito per motivi di ordine pubblico.

Casa Pound

E’ da giorni che gli esponenti del gruppo di estrema destra organizzano stand per raccogliere le firme in vista delle prossime elezioni. E’ accaduto a Pioltello, Sesto San Giovanni, Inzago e questa volta tocca a Cologno Monzese e Cernusco sul Naviglio.

Polemiche a Cologno

A Cologno lo stand sarà allestito dalle 14.30 in via Indipendenza per tutto il pomeriggio. Inutile dire che la scelta di non autorizzare la contromanifestazione in piazza Castello ha suscitato numerose polemiche.

A Cernusco

A Cernusco invece l’estrema destra sarà, sempre nel pomeriggio, in piazza Padre Giuliani. Una piazza tra l’altro già oggetto di polemiche in passato in quanto intitolata a un religioso che si sarebbe poi scoperto essere fascista, secondo la lista “Vivere Cernusco”. In questo caso invece gli antifascisti hanno ottenuto l’ok a volantinare nella vicina piazza Matteotti. E anche qui il nome della piazza sarebbe coerente.

Leggi anche:  Profughi, nuovi arrivi in Martesana: progetto da mezzo milione

La lettera dell’Anpi

Intanto l’Anpi Adda Martesana ha inviato una lettera a tutti i sindaci del territorio affinché vietino iniziative di natura fascista, razzista e xenofoba nei loro Comuni.

Nella Gazzetta della Martesana

Tutti i dettagli nell’edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell’edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 13 gennaio 2017