Il Consiglio di Pantigliate si è ufficialmente insediato davanti a un nutrito pubblico. C’è stato qualche imprevisto dovuto alla palpabile emozione degli eletti.

L’insediamento del Consiglio di Pantigliate

Stasera, martedì 11 giugno 2019, davanti a un nutrito pubblico si è insediato il Consiglio di Pantigliate. Il sindaco Franco Abate ha comunicato la composizione della Giunta: Pellegrino D’Argenio è vicesindaco con deleghe a Politiche Sociali e pari opportunità, Anna Maria Vimercati si occuperà di Lavori pubblici, Lavoro, Imprese e commercio, Antonio Malfettone seguirà Cultura, Manifestazioni e Politiche giovanili mentre Elena Fondrini è assessore con deleghe a Scuola, Comunicazione e Trasparenza.

Non sono mancate gaffe e sorprese

Inaspettatamente in aula consiliare era presente una telecamera che ha registrato la seduta, che sarà poi condivisa sul sito comunale. “Una novità voluta per favorire la partecipazione”, ha spiegato il primo cittadino. Complice la palpabile emozione non sono mancate alcune gaffe. Abate si è infatti dimenticato di elencare le deleghe che resteranno in capo al sindaco e ha giurato di osservare la Costituzione, il cui volume però mancava. Infine, non è stata dichiarata chiusa la seduta. Ci ha pensato il segretario comunale a verbalizzare la fine dei lavori.
Tutti i dettagli, le foto e le dichiarazioni sul numero della Gazzetta della Martesana in edicola e online da sabato 15 giugno 2019.

Leggi anche:  Declassamento Sp 141: "La Provincia ha inoltrato l'istanza"

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.