Crisi maggioranza l’assessore cacciato chiede spiegazioni. Succede a Cassina de’ Pecchi dove l’ex assessore Sandro Medei,da poco cacciato dalla Giunta, ha presentato un’interpellanza sull’argomento.

Crisi maggioranza

“Chiedo al sindaco quali siano le posizioni in netto contrasto con gli indirizzi politico-amministrativi assunte dal sottoscritto” si legge nel documento.

No a Chiarella e Vecchi

Medei inoltre, ammette quanto sostenuto dal sindaco, Massimo Mandelli, di avere confidato in una riunione di maggioranza di non volere in futuro più fare parte di una Giunta nella quale siano presenti Laura Vecchi e Tommaso Chiarella. “Per quali motivi il sindaco ha voluto rendere pubblica questa confidenza con le sue dichiarazioni alla stampa locale, causando imbarazzo in Giunta e in maggioranza”, prosegue il testo.

Perché fuori dalla maggioranza?

“Chiedo di chiarire perché secondo il sindaco questa mia presa di posizione rispetto a due componenti di una squadra di centrosinistra composta da dodici persone rappresenterebbe la mia intenzione di abbandonare il centrosinistra”, conclude l’interpellanza.

Leggi anche:  Vaccini obbligatori a scuola, i presidi: "Per noi vale la legge Lorenzin"