Gorgonzola si prepara alle elezioni e dopo i primi due candidati alla carica di sindaco, ecco che arriva anche il terzo. Il più atteso, forse, soprattutto se si considerano i mesi di tira e molla politici che hanno visto protagonisti chi è stato chiamato a sceglierlo. Il centrodestra ha pronto il nome giusto per tornare a guidare la città. Almeno questo è quello che sperano.

Elezioni il centrodestra si muove

L’incontro si è tenuto alla presenza del sindaco di Pessano con Bornago e referente di Forza Italia Alberto Villa. Sul tavolo il tentativo di riunire il centrodestra di Gorgonzola sotto la guida di un candidato unitario. Una sfida che, per il momento, si è compiuta al 90%. Infatti, per adesso, ad aver accettato il nome concordato sono stati Forza Italia, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, Lega Nord e Uniti per Fare di Matteo Pedercini. Non ha ancora sciolto le riserve, invece, l’ex sindaco Walter Baldi che al momento non vuole rientrare nel progetto del centrodestra.

Ma chi è mister x?

L’accordo tra le parti si sarebbe raggiunto grazie alla scelta di puntare u un “uomo nuovo” della politica cittadina. O meglio, su un candidato che non avesse ancora mai rivestito il ruolo di guida di forze del centrodestra alle elezioni. C’è massimo riserbo da parte di tutte le parti in causa, anche perché si stanno ancora limando gli ultimi dettagli del “patto di ferro”. Le voci di corridoio, però, fanno pensare che ala guida della coalizione possa esserci di nuovo… un dentista. Non Baldi, come già successo l’ultima volta che il centrodestra ha governato, ma il collega Giuseppe Olivieri. Nei prossimi giorni, però, anche questo nome sarà definitivamente ufficializzato.

Leggi anche:  Film "gorgonzolese" in un ex manicomio

Schieramenti paritetici

Nel caso in cui la frattura tra Baldi e il resto del centrodestra non venga sanata, lo scenario che si prospetta al momento parla di 4 schieramenti  contrapposti e di pari numero a destra e sinistra. Da un lato il “mister x” di Fi, FdI, Lega e Uniti, dall’altro Angelo Stucchi per il Pd e parte dei moderati di centrosinistra. Da una parte Baldi e i suoi, dall’altra Ilaria Scaccabarozzi con la sua lista Insieme per Gorgonzola. Resta da capire quale scelta farà il Movimento 5 Stelle e se ci saranno candidati “outsider” dell’ultimo momento.