Richieste le dimissioni del presidente del Consiglio di Gorgonzola. Le minoranze ne criticano la gestione e vorrebbero si procedesse a nuova elezione.

Le opposizioni vogliono le dimissioni

I quattro gruppi di opposizione del Consiglio comunale di Gorgonzola chiedono, attraverso una mozione che sarà discussa durante la seduta di lunedì 1 luglio 2019, le dimissioni del presidente Alessandro Bianchi. I continui rinvii della discussione sul punto della gestione della nuova isola ecologica è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. “Abbiamo fatto presente diverse volte che sono stati commessi errori, ma questa volta la misura è piena”, hanno commentato i capigruppo di minoranza.

Contestata la sua gestione

Bianchi si è autosospeso rimettendo ogni decisione al Consiglio, ma non intende dimettersi. La mozione di sfiducia presentata nasce dalle critiche alla gestione delle sedute, considerata troppo a favore della maggioranza, e al comportamento del presidente che, non avendo informato i consiglieri del rinvio del punto, avrebbe dimostrato “una grave mancanza di rispetto – hanno sottolineato i membri delle opposizioni – Sia chiaro, nulla da dire sulla persona, ma non riesce ad essere il garante di tutti come dovrebbe”.
Tutti i dettagli e le dichiarazioni sul numero della Gazzetta della Martesana in edicola e online da sabato 29 giugno 2019.

Leggi anche:  La chiesa di Gorgonzola si rifà il look

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.