Dopo una lunga discussione sul ruolo del presidente del Consiglio avvenuta ieri sera, lunedì 1 luglio 2019, Alessandro Bianchi resterà a capo dell’assise.

Il presidente del Consiglio resta Bianchi

Ieri sera, lunedì 1 luglio 2019, l’ultimo punto all’ordine del giorno prevedeva la mozione di sfiducia nei confronti del presidente del Consiglio di Gorgonzola Alessandro Bianchi. Dopo una lunga discussione, durata oltre un’ora, le minoranze alla fine hanno scelto di ritirare la mozione e Bianchi è rimasto al suo posto.

“Ci aspettiamo una riflessione”

Tutto è nato perché per i gruppi di opposizione il presidente non garantisce tutto il Consiglio ma solo la sua maggioranza. “Ci aspettiamo che rifletta su quanto esposto e che ci sia un cambio di rotta”, hanno commentato alla fine i capigruppo di minoranza. Bianchi durante il punto ha lasciato la sua postazione per sedersi tra il pubblico e seguire il dibattito.

Maggioranza compatta

Nonostante Insieme per Gorgonzola avesse dato ragione all’ultima seduta alle minoranze, sottolineando che il ritiro sul punto della nuova isola ecologica avrebbe dovuto essere comunicato prima a loro, la maggioranza si è compattata e ha rinnovato la fiducia a Bianchi. “Ce lo aspettavamo”, il laconico commento delle opposizioni.
Tutti i dettagli e le dichiarazioni dei protagonisti sul numero della Gazzetta della Martesana in edicola e online da sabato 6 luglio 2019.

Leggi anche:  Aggressione tra ragazzi a Gorgonzola

LEGGI ANCHE
Gorgonzola, chieste le dimissioni del presidente del Consiglio

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.