La Giunta di Cologno perde un altro pezzo. Il sindaco, Angelo Rocchi, ha rimesso le deleghe a Francesca Landillo, che si occupava di Lavori pubblici

La Giunta di Cologno perde un altro pezzo

Il malumore dell’assessora alla fine è sfociato nella sua cacciata dalla Giunta, dopo che l’esponente di Fratelli d’Italia aveva manifestato (ma solo internamente) dissenso circa l’appalto calore, affidato alla società Ates senza una gara ad evidenza pubblica.

Torna una vecchia conoscenza

Al posto di Francesca Landillo Rocchi ha chiamato come assessora Chiara Cariglia, già consigliera della lista dell’ex primo cittadino Antonio Velluto Cologno libera. A lei sono state conferite le deleghe di Ambiente ed Ecologia.

Nuovo rimpasto

Torna in auge Giuseppe Di Bari, che era stato sacrificato nell’ultimo rimpasto di Giunta. A lui saranno nuovamente assegnate infatti le competenze di Lavori pubblici, Servizi di manutenzione e tecnologici, Mobilità e Trasporti. Il sindaco ha invece tenuto per sé quella alle Attività produttive che era proprio in capo a quest’ultimo.