Le forze di centrodestra stanno litigando per le poltrone. Andrea Parma, capogruppo del Partito democratico di Cassina de’ Pecchi, punzecchia i prossimi avversari politici alle prossime elezioni amministrative del 26 maggio 2019.

Forze di centrodestra

E’ noto che Lega, Fratelli d’Italia e un gruppo di movimenti civici stanno cercando di trovare la quadra per un’eventuale alleanza. Ma la fumata bianca stenta ad arrivare. E così dalla parte opposta dello schieramento hanno iniziato la contro-campagna elettorale.

“Stanno litigando”

Parma ha spiegato di far riferimento a indiscrezioni che gli sono arrivare all’orecchio. “Stanno lavorando sodo, per smussare le differenze e trovare la quadra sui posti – ha scritto in un post sul suo blog – I politicanti di Cassina sono impegnati a spartirsi le poltrone lontano dai riflettori, invece che guardare ai problemi reali e provare a prospettare soluzioni”.

“Frizioni”

“Nella peggiore destra di sempre si sta consumando una lotta fratricida sulle poltrone di cui nessuno sa nulla – ha continuato – Arrivano notizie di frizioni, di candidati smentiti un minuto dopo, di composizioni improbabili, di collanti fatti con il bostik per tenersi stretta la tanto ambita carica”.

Leggi anche:  A Pontirolo Consiglio insediato, Vincenti assessore esterno

Il centrosinistra

Per la verità anche nel centrosinistra la situazione è ancora molto liquida. Ma Parma assicura: “Tutto ciò che il Pd sta promuovendo in queste settimane è fatto solo e unicamente per costruire una coalizione credibile agli occhi degli elettori, per ridare speranza a un paese deluso e assente (anche e in parte per colpa nostra), per battere la peggiore destra e la peggiore lega che si possa ricordare”, ha scritto.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.