Lo “spettro” della logistica aleggia sulla città di Melzo. Questo quanto annunciato dal sindaco Antonio Fusè nel corso dell’incontro organizzato in vista della stesura del Piano territoriale metropolitano.

Logistica in arrivo da Genova

Melzo come Genova. Infatti la città è stata inserita nell’area interessata dal Decreto Genova, l’insieme dei provvedimenti decisi dal ministero a seguito del crollo del ponte Morandi. L’intenzione era creare una Zona logistica strategica che comprendesse il porto ligure e il retroporto. Peccato che proprio in quest’ultimo siano inseriti anche i luoghi di snodo della tratta ferroviaria per il trasporto merci sino al mare ligure. Tra questi Melzo Scalo. Il decreto prevede una serie di provvedimenti volti proprio a favorire l’insediamento, la crescita e lo sviluppo di questo genere di attività.

Una questione metropolitana

Il sindaco ha sollevato il problema giovedì sera nel corso dell’incontro organizzato da Città metropolitana per discutere del Piano territoriale. In questa occasione Fusè ha posto l’accento sulla necessità di prevedere una serie di iniziative comuni, specialmente in tema di urbanistica, per evitare che le scelte di un paese finiscano per pesare sul resto della Martesana.
Un ampio servizio lo potete trovare sul giornale in edicola e nella versione online per Pc, smartphone eTablet da sabato 16 novembre 2019.

Leggi anche:  "Alle medie si spaccia". Rivelazione shock a Inzago

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.