Bagno di folla per il vicepremier Matteo Salvini a Brembate questa mattina, lunedì 13 maggio 2019.

Salvini a Brembate

Il ministro dell’Interno è arrivato questa mattina poco dopo le 9 per sostenere la candidatura a sindaco di Gabriella Plati. Numerosissimi i fan che hanno atteso il leader leghista che si è prestato per autografi e selfie. Prima del suo arrivo in paese una piccola contestazione con uno striscione posizionato su un palazzo con scritto “Non sei il benvenuto” che è stato rimosso dai Vigili del fuoco.

La protesta del Pd

Sulla rimozione dello striscione è intervenuta l’onorevole Elena Carnevali, dell’Ufficio di presidenza del gruppo Pd alla Camera.

«L’episodio di questa mattina è grave e va immediatamente fatta chiarezza. Non si spiegano le ragioni di questa repressione del dissenso, visto che la nostra Costituzione garantisce la libertà di pensiero ed espressione nel nostro Paese. Lo striscione, esposto fuori da una casa privata, è stato rimosso dai Vigili del Fuoco benché non fosse offensivo né minaccioso. Chi ha dato incarico ai Vigili del fuoco di effettuare un intervento che nulla a che fare con ragioni di sicurezza o di emergenza e quali sono le ragioni che ne hanno motivato l’intervento è il contenuto dell’interrogazione parlamentare che ho presentato questa mattina. Questo è solo l’ultimo di una serie di casi in cui le forme di protesta pacifiche e democratiche a Salvini vengono impedite. È doveroso che venga fatta chiarezza al più presto su quanto è accaduto».

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI