Pd, Comincini si è candidato a segretario regionale. L’ex sindaco di Cernusco, ora senatore, è in lista per diventare il nuovo rappresentante dei dem lombardi.

Pd, Comincini candidato a segretario regionale

“Ho deciso di accogliere la richiesta che Sindaci, amministratori locali, esponenti locali e nazionali del mio partito hanno avanzato chiedendomi di candidarmi alla segreteria regionale del Partito Democratico – ha spiegato -. Sono orgoglioso di far parte di questa comunità. Una comunità chiamata a svolgere, in un tempo caratterizzato da populismi e sovranismi, il faticoso compito di rilanciare un’azione politica dai connotati fortemente riformisti ed europeisti.  E ho deciso, candidandomi, di fare la mia parte.

“Coinvolgiamo i nostri elettori”

“Voglio incarnare i temi e le questioni che stanno a cuore a tantissimi elettori democratici: l’idea di procedere sulla strada della costruzione di un partito federale, aperto, capace di sollecitare il coinvolgimento degli elettori il più possibile, anche con forme nuove – ha sottolineato -. Che poi sono le idee fondati del Pd: le sconfitte elettorali non le hanno infatti rese inservibili. Anzi, ci hanno detto che dobbiamo rafforzarle”.

Leggi anche:  Rotatoria sponsorizzata dall'ex sindaco? No grazie

“Pensiamo alle scadenze elettorali, archiviamo i litigi”

“Tornare a pensare alla ‘Sfida Regione Lombardia’: è importante valorizzare e supportare l’azione d’opposizione e di proposta dei Consiglieri regionali, come è importante pensare fin da subito alle prossime scadenze elettorali, quella del 2019 che vedrà coinvolti molti Comuni e quella di Milano 2021 – ha aggiutno -. Per il Pd è giunto il momento di archiviare i litigi: dobbiamo smettere di vivere in un congresso perenne; facendo diventare il Pd lombardo un motore politico che sappia dare forza ai territori”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI