Pozzo d’Adda la minoranza vuole sistemare via Unione Europea ma la maggioranza preferisce mettere a posto i campi da tennis.

Pozzo d’Adda è scontro in Consiglio

Uno scontro continuo. E’ stato così il Consiglio comunale che si è riunito martedì sera per  l’approvazione del bilancio di previsione. La discussione è stata accesa fin da subito in occasione di due emendamenti presentati dal gruppo di minoranza Obiettivo Comune che ha chiesto di utilizzare 50mila euro proveniente da una fideiussione riguardante via Unione Europea, proprio per finanziare alcuni lavori nella medesima strada, non collaudata, con tutti i problemi che ne consegue. “Si potrebbe utilizzare quella cifra – aveva proposto Daniela Pancali – Proprio per realizzare parte delle opere previste dalla fideiussione”.

No della maggioranza

Le speranze della leader dell’opposizione di vedere ruspe e tecnici al lavoro per sistemare la strada sono però naufragate immediatamente con il sindaco che ha spiegato come i 50mila euro della fideiussione saranno invece utilizzati per sistemare i campi da tennis al centro sportivo. Una scelta che, secondo l’Amministrazione potrebbe rendere più appetibile la struttura a eventuali investitori. “E’ aberrante pensare a due campi da tennis quando c’è una strada non collaudata e un marciapiede in quelle condizioni», ha tuonato Pancali alla quale ha fatto eco il leader di M5s, Andrea Villa. “Devi dire che non ti interessa delle strade disastrate – ha detto a gran voce rivolgendosi al borgomastro – Cosa dirai ai cittadini? Avete la strada rotta? Fatevi una partita a tennis”.

Leggi anche:  Contributo abbattimento barriere architettoniche | Il governatore risponde

Il servizio completo sulla Gazzetta dell’Adda in edicola e in VERSIONE SFOGLIABILE WEB per pc, smartphone e tablet da sabato 7 aprile