Regione Lombardia, l’autonomia torna il primo piano. In Consiglio regionale parla il presidente Attilio Fontana: si discute di autonomia dopo il referendum dello scorso ottobre.

Un giorno importante

“È un giorno importante, si discute di autonomia, una cosa sperata e meritata, anche se si tratta di un punto di partenza”, ha detto Fontana.

Subito un Governo

Il presidente di Regione Lombardia chiede urgentemente “un Governo non tecnico, per portare avanti le nostre istanze e i nostri progetti. Dobbiamo andare oltre alle cinque materie oggetto del referendum – ha spiegato Fontana – e avere la forza di chiedere una rivisitazione istituzionale del Paese”.

Punti di forza

Fontana ha elencato i punti di forza di Regione Lombardia: dalla sanità al Pil, dalle aliquote ai tempi brevi per i pagamenti dei fornitori. “Non chiediamo molto, se non di premiare il merito e chi merita. Chiediamo di essere messi alla prova, per vedere se siamo capaci o meno di fare meglio. Noi siamo sicuri di sì. Se lo merita la Lombardia e se lo merita la nostra gente”, ha osservato Fontana il cui discorso è stato a lungo applaudito.

Leggi anche:  Fusione tra Sesto, Cologno, Cinisello e Bresso? L'idea di Di Stefano

Luigi Costanzo