Una  rotonda al buio da ormai due mesi,   teatro di quattro incidenti dall’inizio dell’anno. Succede  a Pontirolo, all’incrocio tra   via e la Provinciale per Treviglio. Praticamente, la principale porta d’accesso al paese. Polemica in aula, ma per il vicesindaco Pierangelo Bertocchi la colpa è delle assicurazioni.

Rotonda al buio, “Colpa delle assicurazioni”

A sollevare la questione, lunedì sera in Consiglio comunale, è stato il capogruppo di opposizione Roberto Bonomi, che durante il “question time” in apertura del dibattito ha chiesto lumi sui lavori di messa in sicurezza della rotonda che vede mancante non solo il lampione per l’illuminazione, abbattuto da un’auto, ma anche due guard-rail. Entrambi ancora sfasciati da altrettanti incidenti: auto che probabilmente anche a causa della scarsa illuminazione, di notte perdono il controllo della strada notando la rotatoria stessa solo un attimo prima di imboccarla, magari a velocità sostenuta.

Il vicesindaco: “Colpa delle assicurazioni”

“Siamo a conoscenza del problema. Il primo incidente è avvenuto a gennaio – ha spiegato il vicesindaco – poi ne sono avvenuti uno sul lato destro e uno sul lato sinistro della strada. Nel mezzo, un altro, contro il palo che è stato abbattuto”. Ma perché quindi non si interviene? Per Bertocchi il problema è legato alle assicurazioni delle persone incidentate, che non liquidano i danni con sufficiente celerità. Una risposta che non ha convinto  le opposizioni. “Una gestione “un tant al toc” ” è la chiosa finale del consigliere Alessandro Vigentini.

Leggi anche:  Solidarietà al sindaco di Cologno anche da Loredana Verzino

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola.