Per Noi con l’Italia sono state screditate le associazioni locali, quindi viene chiesta la testa del sindaco.

Chieste le dimissioni del sindaco Maviglia

Il Governo della città invita i residenti di Cassano d’Adda a fare sport a Inzago. Il sindaco Roberto Maviglia si deve dimettere”.
Giuseppe Mancuso di Noi con l’Italia, chiede la testa del primo cittadino dopo l’uscita dell’assessore allo Sport Arianna Moreschi che invitava i ragazzi a iscriversi alla società di calcio Asd Inzago.

Per il movimento sono state screditate le associazioni locali

“Moreschi invita tutti i cittadini di Cassano a fare sport in un’altra città – ha detto – E’ inaccettabile, che una autorevole esponente del Governo della città, pubblicizzi l’attività sportiva in un altro posto anziché a Cassano d’Adda, “screditando” di fatto le associazioni locali dato che ha scritto: “Asd Inzago cerca ragazzi che hanno voglia di giocare a calcio in un grande gruppo”. Quindi le società sportive di calcio presenti in città non sono un grande gruppo. Peccato che sono le associazioni che li hanno votati”.

Leggi anche:  Serata contro la violenza di genere a Cassano d'Adda FOTO

Raccolta firme per chiedere il ritorno alle urne

Nei prossimi giorni Noi con l’Italia inizierà la raccolta firme per chiedere le dimissioni del sindaco Maviglia e ritornare a votare immediatamente. “Mi auguro che tutto il centrodestra di Cassano d’Adda possa ritrovare l’unità d’intenti, chiamo a raccolta tutti i partiti per una immediata riunione organizzativa – ha concluso Mancuso – Un Comune piccolo come quello di Inzago, oggi vale molto di più del nostro in termini di servizi offerti alla città, uno su tutti la guardia medica”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.