Trezzano Rosa, il sindaco attacca il Pd. Daniele Grattieri risponde al volantino distribuito nelle scorse settimane dalla minoranza.

Polemica politica a Trezzano Rosa

Nelle scorse settimane i trezzanesi si sono trovati nella casella della posta un volantino firmato da Progetto Civico, la lista di minoranza in Consiglio comunale. Il documento definiva impietoso il bilancio sull’operato del sindaco Daniele Grattieri, che concluderà il proprio primo mandato a maggio. Il tutto seguito da un elenco di opere promesse nel programma elettorale ma incompiute, dal Palagiovani, alla Cittadella della Cultura, passando per il completamento del centro sportivo. “Già nel 2014, quando era stato presentato, avevamo definito il programma di Grattieri un libro dei sogni – aveva sottolineato il capogruppo di minoranza Ambrogio Castellazzi – Noi abbiamo preferito evitare le grandi promesse e dare spazio alla lealtà a scapito della ricerca di consenso. Una grande mancanza, oltre alle promesse non mantenute, è stato il mancato coinvolgimento della popolazione, tanto sbandierato ma mai realizzato”.

La risposta del sindaco

Non si è fatta attendere la risposta del primo cittadino. “E’ un attacco mirato nei miei confronti – ha ribattuto – Abbiamo fatto molto e penso i trezzanesi lo vedano ogni giorno. Certo, non si può piacere a tutti ma io mi sento in dovere di difendere l’operato della mia squadra e di tutti quelli che hanno lavorato al mio fianco in questi anni. Ringrazio poi chi, dopo questo attacco personale e insensato, ha voluto darmi sostegno con un messaggio o una parola rivoltami in paese”.

Leggi anche:  Truccazzano dietrofront del sindaco: "Non mi ricandido"

Una “frecciatina” in vista delle elezioni

“Hanno persino perso il loro candidato sindaco – ha attacco ancora Grattieri – Sono senza idee e senza progettualità. Quel volantino non è stato nemmeno condiviso da tutta la minoranza ma è portato avanti da una parte politica ben precisa”. Il riferimento, nemmeno tanto velato, è al Partito Democratico locale. “Se hanno una proposta nuova e diversa dalla mia la portino avanti e si presentino alle elezioni – ha concluso il sindaco – Ci vedremo alle elezioni. Altrimenti, non capisco la loro strategia”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI