Negli anni ‘90 fu scoperto casualmente come una tecnica utilizzata per diagnosticare disturbi della psiche risultasse efficace anche per la cura di stati depressivi resistenti ad altri medicamenti: si tratta della stimolazione magnetica transcranica, un metodo non invasivo e privo di rischi.

Il caso di rTMS Italia è pioniere nel panorama italiano, questo centro depressione Milano, attivo anche a Cagliari, è la dimostrazione di come la TMS ripetuta possa effettivamente aiutare a liberarsi non solo dalla depressione, ma anche da dipendenze quali: cocaina, gioco d’azzardo, tabagismo, alcolismo.

Depressione cos’è e come uscirne

La depressione è un morbo psichiatrico che conta una diffusione molto elevata dal momento che può colpire qualsiasi individuo, indipendentemente da ceto sociale e dislocazione geografica: infatti la casistica diagnostica si attesta tra il 10 e il 20% della popolazione mondiale.

Questa percentuale si rivela ancora più drammatica alla luce del fatto che nel 30% dei casi le cure farmacologiche e psicoterapeutiche risultano inefficienti per risolvere il problema. La ragione degli insuccessi risiede nella natura stessa del disturbo depressivo, le cui cause risultano concomitanti e multifattoriali, così come i sintomi.

Infatti, sebbene esistano dei tratti di sofferenza comuni tra i pazienti affetti, il quadro risulta sempre eterogeneo. Alcuni degli outcome negativi più ricorrenti del disturbo depressivo maggiore sono:

  • umore mutevole e spento;
  • disinteressamento e distacco dalla realtà;
  • variazione del metabolismo (perdita o aumento di peso);
  • insonnia o narcolessia;
  • rallentamento dei processi psichici e motori;
  • spossatezza;
  • perdita dell’autostima;
  • deficit dell’attenzione;
  • pensieri ricorrenti di morte.

Spesso le persone affette da depressione faticano ad uscirne perché vivono una condizione di sofferenza, aggravata da quella che si configura come una “perdita di speranza” non solo nelle nelle cure e negli affetti, ma anche in tutto ciò che prima aveva un senso e ora, l’ha perso.

La rTMS si è rivelata una cura per depressione maggiore e minore che con la stimolazione magnetica transcranica non sono più un ostacolo alla vita normale. Se siete diffidenti vi consigliamo di visitare il sito di rTMS Italia che riporta una serie di testimonianze reali di come questa tecnica, unita alla buona volontà, è risultata efficace per ristabilire il benessere psico-fisico di pazienti affetti da depressione.

Leggi anche:  I sintomi del gioco d’azzardo patologico

RtMS: cura depressione

La stimolazione magnetica transcranica è una tecnica non invasiva che agisce sull’encefalo, stimolandolo con onde elettromagnetiche: questa sollecitazione localizzata consente di studiare il funzionamento dei circuiti neuronali e, una volta isolate le anomalie, di curarle..

In particolare, risulta efficace per il trattamento di patologie a carico del sistema nervoso centrale, come morbo di Parkinson, depressioni, stati allucinatori; Inoltre è un valido aiuto per sconfiggere le dipendenze da sostanze stupefacenti.

Ma come funziona? La stimolazione transcranica induce un aumento della produzione di due neurotrasmettitori: dopamina e serotonina, permettendo al paziente di giovare dei benefici di un ristabilimento dell’equilibrio fisiologico.

rTMS: efficacia e vantaggi

La rTMS per cura depressione è un trattamento ambulatoriale indolore e non invasivo: ogni seduta dura all’incirca 30 minuti. Nonostante questa cura non sia stata ancora oggetto di studi che coinvolgano un largo campione, l’efficacia è stata dimostrata dai casi pratici dei pazienti che hanno scelto questa cura: il 75% degli intervistati ha riscontrato un miglioramento del quadro sintomatologico a partire dalle prime sedute.

Dato il costo ingente per macchinari e personale specializzato, questa tecnica innovativa non può essere supportata da una gran numero di ambulatori. Infatti, rTMS Italia fornisce un servizio di esclusiva eccellenza nel centro depressione Milano e nel centro depressione Cagliari. Il costo di ogni seduta a seconda dei macchinari impiegati è pari a 100/200 € per un ammontare totale di 2000/4.000 € per la cura complessiva. Sebbene possa parere un costo eccessivo, questo è giustificato dall’innovazione tecnologica e terapeutica che vi permetterà di riprendere in mano la vostra vita e il vostro tempo.