Nuovo arrivo in casa Carosello Carugate: Antonella Contestabile giocherà in Martesana.

Basket nuovo arrivo in casa Carosello Carugate

Se dal campo nelle ultime settimane (nonostante alcune buone prove) sono arrivati solo dolori, una speranza arriva dal mercato. La Carosello Carugate ha annunciato ufficialmente l’arrivo di Antonella Contestabile, 30 anni, ala-pivot di 187 centimetri, che ha iniziato il 2017-18 in serie B con il BFM, Basket Femminile Milano.

La carriera

Nata a Napoli, il 9 ottobre 1987 e cresciuta a Milano, Antonella vanta un importante passato in serie A1 tra Como, Montichiari e La Spezia. Ha anche vestito la maglia della Nazionale, dall’Under 13 all’Under 20, disputando i campionati europei Under 16 in Turchia e Under 18 a Budapest. Il suo esordio nella mssima serie avviene con la maglia della Pool Comense il 27 ottobre 2004 ad Alghero, contro Terra Sarda, chiudendo la partita segnando 2 punti in 22 minuti. L’anno successivo passa alla serie cadetta, nel Geas di Sesto San Giovanni: conclude la stagione segnando una media di 5 punti in 18 minuti di impiego. Nel 2006 torna in serie A1 con la maglia del New Wash Montigarda. Gli anni seguenti, dal 2007 al 2013, accumula una grande esperienza in serie A2 giocando a Latina, Pomezia, Montichiari e Biassono, dove rimane per tre stagioni. Qui, nel 2010-11, segna 15,6 punti di media, il suo massimo in carriera. Inoltre conosce coach Andrea Piccinelli, suo attuale allenatore a Carugate: insieme raggiungeranno i playoff. Infine, firma per la Virtus La Spezia con cui ottiene la promozione in A1 nel 2013, giocando per la squadra ligure anche la stagione successiva. Nel 2014-15 firma con Broni, per poi passare a metà stagione al Basket Femminile Milano, in Serie B, dove rimane fino al 2017.

Leggi anche:  Soccorritori nel parcheggio del centro commerciale

Le sue prime parole

“Ovviamente sarà un’avventura per me molto stimolante – ha detto Antonella subito dopo la firma –  Mi sono laureata a luglio rinunciando alla serie A per 3 anni e tornare in A2 è il massimo. Sono contenta di poter giocare in una squadra molto giovane, il mio contributo sarà importante sul campo ma lo sarà anche nello spogliatoio, dove manca una giocatrice un po’… vecchietta. La presenza di coach Andrea Piccinelli è stata decisiva. Con lui ho lavorato a Biassono e mi sono trovata subito molto bene. Ho accettato con entusiasmo anche perché sapevo che l’avrei ritrovato”. Potrebbe debuttare già sabato contro Selargius:  “Farò un’ecografia al polpaccio che mi ha un po’ limitato in questi giorni. Stiamo facendo di tutto perché io sia pronta, spero davvero di poterci essere”.

La felicità del coach

Grande entusiasmo anche da parte dell’allenatore di Carosello Carugate, Andrea Piccinelli: “Conosco bene Antonella, lei è il degno completamento della squadra, quello che avrebbe dovuto essere Dunja Vujovic prima che andasse via. Sarà molto utile sotto canestro, dove darà una grossa mano alla nostra Laura Zelnyte, giocando da 4 ma anche da 5. E’ una bravissima ragazza, molto disponibile, ha una buona mano e una buona corsa. Il tassello che ci mancava per avere profondità di organico e atletismo nel pitturato. Un’arma tattica preziosissima”.