Simone Mantegazza, talento trezzese del canottaggio, ha vinto due bronzi con la maglia dell’Italia alla prestigiosa Coupe de la jeunesse. Gara che in passato ha visto partecipare altri trezzesi.

Una stella di Trezzo alla Coupe de la jeunesse

Domenica a Cork in Irlanda Mantegazza, in forza al Club Idroscalo, ha vogato per ben due volte con l’equipaggio dell’otto. La squadra azzurra, oltre che dal trezzese, era composta da Riccardo Elia (Canottieri Lario), Paolo Morganti (Canottieri Lario),  Ivan Botelli (Gavirate), Gabriele Brugnoli (Canottieri Flora di Cremona), Salvatore Giardino (Canottieri Eridania di Casal Maggiore),  Michele Venini (Canottieri Lario), Michele Piffaretti (Canottieri Moltrasio) e il timoniere Camillo Corti (Canottieri Lario). Mantegazza era in quarta posizione, che nel gergo è definita la “sala macchine”.

Coupe de la jeunesse

Due vogate di bronzo

In entrambe le prove la favorita era, come da tradizione, l’Inghilterra. Di fatti gli anglosassoni sono partiti forte e hanno fatto due gare in solitaria. L’Italia, invece, ha dovuto battagliare duramente per conquistare le sue medaglie. Nelle due finali ha lottato sempre con Olanda e Francia. Ed è finita in entrambe le occasioni a mezzo secondo di distacco dai primi e rifilando mezzo secondo di vantaggio ai cugini d’Oltralpe.

Leggi anche:  Gli atleti del trofeo di orienteering “Lombardia Sprint Tour” in gara al Parco della Besozza

Due podi per un prestigioso secondo posto a squadre

Grazie anche ai due bronzi conquistati dall’equipaggio dell’otto di Mantegazza, l’Italia nella classifica a squadre è arrivata seconda dietro alla fortissima Gran Bretagna.

Leggi l’articolo completo sul prossimo numero della Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 4 agosto.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere le altre notizie del giorno.