Gaetano Scirea è stato una leggenda del calcio. Il cernuschese è morto il 3 settembre di 29 anni in un tragico incidente in Polonia. Il ricordo della Juve.

Il tributo a Gaetano Scirea

Sono passati 29 anni, ma il ricordo del cernushese Gaetano Scirea, scomparso a 36 anni in un tragico incidente, è ancora vivo nel mondo del calcio e nella società che ha rappresentato sia come calciatore sia come dirigente. La squadra bianconera infatti gli ha reso omaggio questa mattina con un tributo pubblicato nella home page del proprio sito ufficiale.

Il ricordo della Juve

“3 settembre 1989, una data purtroppo scolpita nei cuori di tutti i tifosi bianconeri – si legge nella nota -. Quel giorno era domenica, e in Polonia pioveva forte. Lì c’era Gaetano Scirea, per visionare l’avversario che attendeva la Juventus in Coppa UEFA, il Gornik Zabrze. E quella pioggia fu una delle cause del terribile incidente stradale che si portò via Gaetano”.

Leggi anche:  Pietre d'inciampo a Cassano d'Adda

“Siamo tutti più poveri”

“Da quella sera del 3 settembre 1989 siamo tutti un po’ più poveri – prosegue il ricordo dei bianconeri -. Lo è il mondo del calcio, che ha perso un esempio di lealtà, classe, educazione e civiltà, dentro e fuori dal campo. Lo è il popolo bianconero, che semplicemente ha perso Gai. Come ogni anno, oggi ci stringiamo tutti insieme alla famiglia Scirea e pensiamo a lui. Perché Gaetano è sempre con noi”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI