Ottimi risultati per i baby talenti della società cassanese Gichin Funakoshi  al trofeo nazionale Kenshin bobo di karate.

La Gichin Funakoshi brilla al Trofeo nazionale Kenshin bobo

Sabato 9 novembre 2019 in Piemonte a Casale Monferrato si è svolto il quarto Trofeo Kenshin bobo della Fikta (Federazione italiana karate tradizionale), una sfida nazionale di karate aperta a bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni, dalla cintura bianca alla nera. Alla manifestazione hanno partecipato oltre 600 atleti provenienti da tutta Italia e il sodalizio cassanese Gichin Funakoshi karate-do di Cassano d’Adda si è presentato con una delegazione composta da ben 57 atleti che hanno ottenuto degli ottimi risultati, conquistando dodici podi nell’individuale, un’altra dozzina nella gara a coppie e sei in quella a squadre.

I risultati individuali

A livello di singoli complimenti a Mattia Cicio, Giovanni Colombi, Fabio Greco, Michele Magri, Giulia Peri e Loris Riboli, che si sono classificati terzi. Secondo posto invece per Alessandro De Marino, Luca Lauritano, Lorenzo Mitolo e Andrea Pozzoli. A conquistare il gradino più alto del podio sono state Clara Hadad Clara e Alessandra Sinicante.

Leggi anche:  All' Olimpia Milano Armani Exchange partendo da Pioltello e Cernusco

Gi Chin Funakoshi

Le prove a coppie

Nella gara a coppie sono arrivati ben 5 ori, vinti dalle coppie Cambiaghi-De Bruyne, Kasa D.-Melandri Ciceri, Lauritano-Quaglia, Mitolo-Ciatti A. e Sinicante Alessandra-Colombi. Argento per Sinicante Andreasofia-Kasa A. e Ciatti S.-Colluto. Terzo posto Tudisco-Archinti, Manzoni-Colnaghi, Greco-Pozzoli, Riboli-Vinciullo e Magri-Ronchi.

Le gare a squadre

Bronzo a squadre per il team formato da Riboli-Colombo-Vinciullo, QuagliaCicio-Lauritano, Sinicante Andrasofia-Tudisco-Archinti. Secondo posto per Mitolo-CiattiGaffi e Manzoni-Gladishev-De Bruyne. Oro, invece, per Sinicante-Colombi-Greco.

Gli elogi dello staff di maestri ai baby karateka cassanesi

“Complimenti anche agli altri giovani atleti che hanno partecipato alla gara, ma che purtroppo non sono riusciti a guadagnarsi un posto sul podio – ha commentato lo staff – Indipendentemente da risultati ottenuti, i giovani atleti della Funakoshi hanno saputo dare sempre il massimo ma soprattutto si sono allenati duramente nei due mesi di preparazione alla gara, dimostrando che l’impegno e la dedizione danno sempre i propri frutti”.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.