Bergamo non porta bene alla Giana Erminio che trova la prima sconfitta dopo sei risultati positivi in fila. L’Albinoleffe punisce i biancazzurri con un secco 2 a 0.

Giana Erminio ko pesante

Una sconfitta che fa male quella maturata dai giocatori di mister Cesare Albè che ieri, sabato 23 febbraio, non riescono a opporsi all’Albinoleffe in uno scontro  diretto in chiave salvezze. Per i biancazzurri di Gorgonzola la classifica parla chiaro: dopo la sconfitta a Bergamo la Giana è stata scavalcata dall’Albinoleffe e si ritrova al penultimo posto con 26 punti. La salvezza diretta dista solo tre lunghezze

La partita: primo tempo 0 a 0

Si parte e al 2’ c’è un primo tentativo targato Albinoleffe, con Kouko dal fondo che appoggia all’indietro per Gonzi, il quale entra in area e calcia, ma Leoni para a terra. Risponde la Giana al 4’ con Barba, che riceve palla da Pinto, si accentra e da fuori area prova la conclusione di potenza, che si innalza di poco sopra la traversa. Al 6’ si fa vedere nuovamente la Celeste, con un cross dalla sinistra di Gonzi e un colpo di testa di Kouko, che Montesano devia in corner: dalla bandierina una spizzata di testa di Kouko arriva sul secondo palo per Riva, che da distanza ravvicinata prova la conclusione, ma Leoni si fa trovare pronto sul suo colpo di testa deviando nuovamente in angolo. All’8’ punizione per la Giana per l’atterramento di Barba, partito in contropiede: dalla sinistra Dalla Bona calcia in area, dove la difesa di casa devia in angolo. Fino al 25’ la partita si gioca prevalentemente a centrocampo, non senza qualche nervosismo. Al 27’ punizione per l’Albinoleffe dai 25 metri: Romizi calcia direttamente in porta, sorvolando di poco l’incrocio dei pali, dove comunque era posizionato Leoni. Un minuto dopo Cori, servito da Kouko, trova un giusto inserimento e conclude di potenza dal limite dell’area, ma Leoni para a terra. Angolo per la Giana al 39’, ma il cross di Dalla Bona attraversa tutta l’area senza che nessuno impatti col pallone. Al 42’ l’Albinoleffe alza il pressing, ma la Giana è ben organizzata in difesa. Al 44’ è Rocco che dalla distanza prova il tiro a botta sicura, di poco fuori.

Secondo tempo 2 a0

Dal 1’ mister Marcolini inserisce Giorgione per Sbaffo e Gelli per Guso. Al 5′ discesa sulla destra di Giorgione che con un traversone in corsa verso la porta impegna Leoni nella deviazione in corner. Al 7’ su calcio di punizione di Genevier padroni di casa vanno vicini al vantaggio con Cori, che di testa va alla conclusione ravvicinata, ma Leoni è pronto alla parata. All’11’ bella azione della Giana: Perico scende sulla destra e crossa in mezzo per Perna, che in rovesciata manda alto di poco. Al 13′ su un cross dalla destra di Genevier, Kouko aggancia sul primo palo colpendo di testa, ma era fuorigioco. Al 14′ Giorgione da sinistra rientra e conclude con un diagonale sul quale Leoni si distende e para. Al 19′ angolo calciato da Genevier, colpo di testa di Cori, ma Bonalumi salva sulla linea: sulla respinta Genevier prova a ribattere, ma la sua conclusione termina sul fondo. Triplo cambio per la Giana al 20’: entrano Giudici per Rocco, Solerio per Lanini e Palesi per Barba. Al 23’ cambia il risultato: su calcio d’angolo di Genevier, Cori svetta di testa e batte Leoni. Al 29’ quarto cambio per la Giana, con Mutton che rileva Pinto. Al 31’ mister Marcolini sostituisce Kouko con Razzitti. Al 36’ raddoppio per l’Albinoleffe con Mondonico, che dalla distanza calcia di potenza un tiro teso che, con una leggera deviazione di Solerio, cambia traiettoria e beffa Leoni. Al 38’ Nichetti rileva Romizi. Al 41’ azione corale della Giana con una triangolazione tra Dalla Bona, Perna e Iovine, che fa arrivare la palla a Mutton, che di testa da distanza ravvicinata conclude in porta, ma Cortinovis d’istinto respinge sulla linea. Al 44’ fuori Dalla Bona per A. Mandelli tra le fila della Giana, mentre per i padroni di casa esce Cori per Sibilli. Non c’è più tempo, l’Albinoleffe infila la terza vittoria di fila e interrompe la striscia positiva della Giana.

Leggi anche:  La brembatese Giorgia Villa bronzo ai Mondiali di Stoccarda

Il tabellino

Albinoleffe (3-5-2): Cortinovis, Gavazzi, Sbaffo (Giorgione 1’ st), Gusu (Gelli 1’ st), Gonzi, Kouko (Razzitti 31’ st), Mondonico, Romizi (Nichetti 38’ st), Genevier, Riva, Cori (Sibilli 45’ st). A disp: Athanasiou, Coser, Stefanelli, L. Mandelli, Ravasio, Sabotic. Allenatore: Michele Marcolini

Giana Erminio (3-5-2): Leoni, Perico, Bonalumi, Montesano, Iovine, Dalla Bona (A. Mandelli 45’ st), Pinto (29’ Mutton st), Barba (Palesi 20’ st), Lanini (Solerio 20’ st), Rocco (Giudici 20’ st), Perna. A disp: Taliento, Sosio, Seck, Pirola, Origlio, Capano, Piccoli. Allenatore: Cesare Albè.

Direttore di gara: Andrea Zingarelli di Siena. Assistenti: Luca Dicosta di Novara e Thomas Miniutti di Maniago

Marcatori: Cori 23’ st, Mondonico 36’ st

Recupero: 2’ pt, 4’ st

Angoli: 9-8

Ammoniti: Gusu 10’ pt, Perna 20’ pt, Romizi 35’ st, Razzitti 39’ st

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.