L’Argentia Gorgonzola vince con esperienza, dopo una semifinale a nervi tesi. La squadra di coach Scaltrito ha piegato 76-67 il Politecnico Milano conquistando il pass per giocarsi la finale della Penguins Cup, al termine di una sfida ruvida e ostica, nella quale non ha avuto gioco facile nonostante il vantaggio di categoria.

L’Argentia Gorgonzola vince con esperienza

Dopo un avvio convinto che ha portato l’Argentia a condurre con sei lunghezze di vantaggio, i milanesi sono riusciti a riportarsi a contatto nelle fasi centrali del primo quarto. I ragazzi di Scaltrito, con pazienza, sono riusciti a ricostruire e ampliare il proprio margine di vantaggio nel finale, grazie alle marcature di Codevilla e Pizzul e a una difesa molto solida (27-16 al 10’). Il rientro in campo è stato duro per Gorgonzola, che nei primi minuti non è riuscita a mettere in campo la stessa fluidità del primo quarto, subendo il rientro del Politecnico che ha impattato a quota 33 al 14’. L’Argentia ha pagato il nervosismo per qualche fallo in rilevato, ma grazie a tre invenzioni di Parlato è riuscita a ristabilire il vantaggio iniziale, chiudendo il primo tempo sul 45-39.

Leggi anche:  La Lentissima, corsa solidale FOTO

Ripresa in controllo

Il terzo quarto, tutto corsa e agonismo, ha premiato il Politecnico, che dopo una lunga battaglia è riuscito a recuperare due punti portando a 4 le lunghezze di distacco al 30’ (58-54). L’Argentia, pur senza soffrire in maniera particolare, è riuscita a mantenere la testa della sfida con esperienza grazie ai canestri di Pietrobon e Codevilla. Gli ultimi 10’ sono stati dettati da un ultimo forcing dei milanesi per cercare di strappare la vittoria, ma l’Argentia è riuscita a controllare bene il ritmo della partita, infilando uno dopo l’altro i canestri che sono valsi il +9 finale.

L’esordio in campionato

Tra poco meno di una settimana (sabato prossimo, ore 21 al “Ginestrino” di Carugate), l’Argentia farà il suo esordio nel campionato di C Silver contro La Torre Basket. I segnali sono positivi, soprattutto quando la squadra di coach Scaltrito riesce a trasformare in punti l’agonismo accumulato in campo. Domani, domenica ore 17.30, c’è l’interessante derby di finale contro le Forze Vive Inzago (leggi qui come l’articolo sulla semifinale delle Forze Vive contro Cologno Monzese).