Nella giornata conclusiva dei Campionati europei di nuoto sincronizzato a Glasgow, le doppiste azzurre Linda Cerruti e Costanza Ferro hanno rivolto una dedica particolare a nome di tutta la squadra, dello staff tecnico e medico della Nazionale.

Nuoto sincronizzato, medaglie anche per Aurora

“Vogliamo dedicare tutte le medaglie conquistate qui a Glasgow alle nostre amiche che ci hanno lasciato quest’anno ma che hanno gareggiato con noi dentro i nostri cuori”, hanno detto. Le tre ragazze, prematuramente scomparse in circostanze drammatiche, sono Aurora Etter dello Sport Management (22 anni, mancata il 5 gennaio 2018), Federica Brollo del Montebelluna (21 anni, mancata l’8 dicembre 2017) e Noemi Carrozza della All Round (20 anni, mancata il 15 giugno 2018).

Scomparsa a soli 22 anni

All’inizio del 2018 Aurora Etter, giovane di Segrate ed ex sincronette della piscina di Monza, era deceduta a seguito di un blocco intestinale. Grande commozione aveva suscitato la sua improvvisa scomparsa, sia in città sia nel mondo del sincro, dove aveva lasciato un ottimo ricordo, testimoniato anche dalla dedica delle azzurre.

Leggi anche:  Gomme tagliate ai mezzi per i disabili: è la quarta volta

La dedica delle istituzioni

Anche le istituzioni nazionali del nuoto hanno voluto unirsi alla sentita dedica. Con le ragazze hanno ricordato le tre giovani il presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, i presidenti onorari Salvatore Montella e Lorenzo Ravina, i  vicepresidenti Andrea Pieri, Francesco Postiglione e Teresa Frassinetti, il segretario generale Antonello Panza, il presidente del GUG Roberto Petronilli, il consiglio federale e i tutti i dirigenti, tecnici, dipendenti e collaboratori federali.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI