Riparte la fuga del Malaspina,  perdono terreno le Forze Vive. Con la sconfitta di venerdì, sul campo della Canottieri, la formazione d’Inzago ha vanificato l’aggancio ottenuto la scorsa settimana proprio nello scontro diretto con le Frogs. Nelle altre partite, vittoria per la Nuova Argentia Gorgonzola, che supera in casa 70-53 l’Urania Milano. Sconfitte invece per CBBA Cologno Moznese (57-73 contro l’ASA Cinisello), CM Cassina (70-62 contro Vismara) e Gamma Segrate (53-64 contro Mojazza Milano).

Riparte la fuga del Malaspina

Riparte, con fatica, la fuga del Malaspina. La formazione di coach Ricco è uscita vincitrice dalla sfida con il Politecnico Milano, ma solo al termine di un tempo supplementare per 46-53. Per tutta la partita, le squadre se la sono giocata a viso aperto, alternandosi al comando fino alla terza sirena che ha visto le due compagini chiudere in parità sul 34-34. Nell’ultimo quarto, l’equilibrio è rimasto invariato, obbligando il ricorso all’overtime, dove Malaspina è riuscita ad attaccare con costanza e a difendersi con efficacia, conquistando due punti pesanti che hanno confermato le Frogs in vetta alla classifica.

Serata negativa per le Forze Vive

Forse l’intenso sforzo nervoso della vittoria all’ultimo secondo contro Malaspina ha avuto effetti più dilatati del previsto. Forse, questo, il motivo della prestazione sottotono delle Forze Vive Inzago che sono uscite sconfitte dal campo della Canottieri Milano per 65-40. Serata negativa sotto tutti i punti di vista per la squadra di coach Sacchi. Dopo l’avvio con il botta e risposta dall’arco dei tre punti che ha visto protagonisti Cristofori e Morse, i Pinguini hanno pagato 8 punti di svantaggio al 10’, per poi scivolare in doppia cifra all’intervallo (34-18 al 20’). Nella ripresa, le Forze Vive sono riuscite a comporre un buon parziale (14-15) che però ha mantenuto invariato lo svantaggio, che i milanesi hanno ulteriormente aumentato spingendo sull’acceleratore anche negli ultimi 10’ di partita con Isardi e Spinoglio.

Leggi anche:  Giana, finalmente i tre punti: battuto il Novara

Cassina paga il primo quarto

Il CM paga caro un brutto primo quarto. Dopo un inizio equilibrato, sono stati i milanesi a prendere un leggero vantaggio al 5°(11-7) grazie ai punti di Chiani. Da qui fino alla fine della frazione le brutte percentuali al tiro e una scarsa applicazione difensiva del CM hanno permesso ai biancorossi locali di prendere il largo chiudendo alla prima sirena sul +14 (27-13). Il distacco rimane invariato per gran parte della gara, e solo negli ultimi 10’ il CM è riuscito a ricucire lo svantaggio portandosi a -4 al 38’ grazie alla positiva prestazione di Conca. Nel finale però, la precisione ai liberi dei padroni di casa ha decretato la sconfitta per le Bees.

Tabellini e classifica

POLITECNICO MILANO – MALASPINA 46-53 dts
MALASPINA: Petri 8, Frigerio 0, Colombo 9, Musco 3, Pellegrini 0, Stella 2, Monti 0, Longoni 15, Gentile 3, Bottan 4, Bonomi 9, Cortelazzi 0. All. Ricco, Gobbo

CANOTTIERI MILANO – FORZE VIVE INZAGO 65-40
FORZE VIVE INZAGO: Cristofori 13, Morse 8, Stigliani, Nitti, Cagliani, Passerini 7, Motta 4, Bindellini 5, Conca, Brusamolino, Cavina, Ciancio 3. All.: Sacchi

VISMARA MILANO – CM CASSINA 70-62
CM CASSINA: Alessandrini 1, Brambilla 4, Marsico, Raspanti 3, Bischetti 6, Cicala 2, Draghetti 4, Ravasi 6, Marchesi 13, Conca 14, Cozzi 9, Carmignani

CLASSIFICA
Malaspina, ASA Cinisello 22; Canottieri Milano, Forze Vive Inzago 20; Vismara 16; San Pio X, CBBA Cologno 14; Nuova Argentia Gorgonzola, Mojazza 12; Garegnano, CM Cassina, Politecnico 10; Urania 8; Gamma Segrate 6.

Foto di Stefano Barzaghi